Come per i ponteggi elettrici, i montacarichi vengono utilizzati per tutte quelle strutture caratterizzate da un’altezza elevata e che richiedono il sollevamento e il trasporto di materiale. Possono essere utilizzati in alternativa alle gru, grazie al loro minore ingombro e alla possibilità di trasportare beni di diversa natura. Il loro utilizzo può definirsi davvero vasto: restauri di monumenti, recuperi edilizi, ciminiere, grattacieli, palazzi di media-grande altezza, pannelli solari e fotovoltaici e molto altro. Grazie alle loro caratteristiche sono inoltre particolarmente indicati per i traslochi.

I montacarichi sono solitamente costituiti da una cabina aperta e movimentata su cremagliera; la cabina scorre su una colonna composta da tralicci modulari accumulati verticalmente l’uno sull’altro. La velocità è variabile solitamente è intorno a una forbice compresa tra i 12 e i 24 metri al minuto. Si tratta di strumentazioni dotate di parecchi sistemi di sicurezza, considerando anche la sua natura, nonché di quelli necessari per il carico e lo scarico delle merci: tutte qualità che migliorano e rendono più snelle le operazioni, andando a incidere positivamente anche sui costi totali. Tutto questo fa dei montacarichi una preziosa opzione sia per i piccoli che per i grandi cantieri e per i lavori più complessi di ristrutturazione.

loading ...